Un vuoto molto pieno

  • Scritto da  Sara Montori

Il nuovo mercato al coperto degli MVRDV si ergerà nel centro storico di Rotterdam come simbolo della natura commerciale della città e del carattere sperimentale dell’architettura olandese

Il Markthal, nuovo imponente mercato coperto che si sta edificando all’intersezione della Binnenrotte e della Hoogstraat, a fianco della stazione Blaak , secondo un progetto dello studio MVRDV, non sarà solo l’ennesimo straordinario lavoro del team di architetti olandesi, ma un vero e proprio simbolo della città: un portale, un monumento al commercio che dal luogo di fondazione della città condurrà nel cuore della Rotterdam moderna. Il progetto non può essere letto in maniera corretta senza però analizzare il valore storico e simbolico dell’area su cui si affaccia. Un “vuoto molto pieno” potremmo definire la grande piazza che attualmente accoglie il più grande mercato all’aperto dei Paesi Bassi. L’area infatti, pur priva di edificazione, può essere definita piena in quanto ricca di contenuti storici e simbolici e luogo focale per la dinamica vita cittadina. La piazza del Binnenrotte deriva dalla dismissione – nel 1995 – della ferrovia sopraelevata per Dordrecht , che seguiva a sua volta il precedente corso dell’eponimo fiume Rotte. L’area, la cui connotazione storica è ulteriormente rappresentata dalla vicina chiesa medievale di Sint-Laurenskerk, è stata interessata in tempi recenti da numerosi interventi architettonici di qualità (si pensi ad esempio al pregevole progetto della biblioteca comunale), sottolineando il carattere ipermoderno di un centro con origini antiche. La vivace presenza del grande mercato alimentare rifletteva peraltro una persistente anima commerciale, che fonda e attraversa l’intera storia olandese fino ai giorni nostri. D’altra parte è innegabile che l’eccessiva estensione di questo spazio ha determinato un evidente vuoto urbano, sottolineato dall’esasperata verticalità delle architetture circostanti, e che la mancanza di funzioni (ad eccezione del mercato) l’ha trasformato nel tempo in una “disordinata zona morta” ai margini della metropoli portuale. L’approvazione di una nuova legge sull’igiene dei mercati, imponendo la copertura di tutti gli spazi di esposizione di generi alimentari, è diventata l’opportunità per riempire di un nuovo significato quest’area, portando a compimento un processo di rigenerazione del centro cittadino iniziato con la prima ricostruzione post-bellica. Ed è sicuramente significativo che un tale intervento sia dettato da esigenze legate al commercio, che una volta di più si rivela il fondamentale fulcro identitario della città, se non di tutti i Paesi Bassi. Come sempre lo studio MVRDV ha affrontato il tema di progetto in maniera sperimentale: se da una parte il Markthal vuole giustamente farsi icona di una consolidata identità cittadina, si deve al contempo rimarcare come la sua struttura e la sua concezione si presentino come fortemente innovative, soprattutto dal punto di vista tipologico. Ad una prima occhiata, colpisce sicuramente il carattere megalitico dell’intervento, a forma di ferro di cavallo estruso , che ricorda la sagoma dei grandi mercati coperti della fine del 1800: il fabbricato nel quale saranno realizzati circa 100 000 mq di superficie residenziale e commerciale presenta un imponente prospetto alto 40m e largo altrettanti. Dal punto di vista dello studio tipologico il Markthal racchiude in sé una serie di straordinarie novità: la preponderante funzione commerciale viene a sposarsi innanzitutto con quella abitativa, dato che l’involucro ad arco pensato dagli MVRDV presenta carattere residenziale. Il mercato coperto diventa quindi una combinazione di cibo, tempo libero, di vita e di parcheggio: sfruttando le possibilità sinergiche delle diverse funzioni, l’edificio garantisce una vitalità continua ad un’area tradizionalmente animata da attività esclusivamente diurne.
Il piano interrato ospiterà un ampio parcheggio a quattro livelli con 1200 posti auto. Dal garage e dal piano terra il visitatore potrà accedere al mercato coperto che conterrà un centinaio di unità permanenti. Ai fianchi del mercato coperto, nel seminterrato e nei primi due piani, alloggeranno gli spazi commerciali e quelli per la ristorazione. Dal secondo piano in poi le robuste pareti piene dell’edificio conterranno 228 appartamenti con una superficie variabile dai 75 ai 200 mq. La sezione mostra come i progettisti abbiano dotato ogni appartamento di un affaccio sia sulla “sala mercato”, mediante una finestra ben isolata, che sull’esterno con terrazze rivolte verso la Mosa o verso la Sint-Laurenskerk. Il ciclopico e coloratissimo involucro progettato per contenere il preesistente mercato assurge così, quanto meno in ragione delle sue dimensioni, al ruolo di visibile edificio simbolo della natura commerciale di Rotterdam e della sperimentazione architettonica che da sempre contraddistingue l’ambiziosa scuola olandese.

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /dati/virtuali/www.paesaggiourbano.net/libraries/joomla/filter/input.php on line 652

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /dati/virtuali/www.paesaggiourbano.net/libraries/joomla/filter/input.php on line 654